Trend

Nuovi prodotti, indagini e studi,  cultura del cibo e del territorio, marketing

Meno sale nel pane emiliano

Pane con un contenuto massimo di sale pari all’1,7% del peso della farina. È l’accordo promosso dalla Regione Emilia-Romagna con le associazioni dei panificatori . Una riduzione di sale di circa il 15% rispetto al pane in commercio. L’accordo rientra nella politiche regionali per promuovere stili di vita corretti. Consumi elevati L’Organizzazione mondiale della sanità

[ Read More ]

Arrivano le regole per produrre la birra artigianale

Il boom delle birre artigianali è scoppiato in Italia negli ultimi anni a causa di una domanda crescente e di un’offerta quanto mai diversificata. Molti agricoltori si sono riavvicinati alla coltura del luppolo creando delle filiere dal campo al pub. I prezzi di vendita delle birre artigianali sono di gran lunga superiori a quelli delle

[ Read More ]

Oli esausti rigenerati dalla cucina al biodiesel

I fritti continuano a essere appetibili sia nella ristorazione che nella gastronomia domestica, ma nessuno ricorda che gli oli vegetali e animali esausti sono un rifiuto che inquina l’ambiente se smaltito come rifiuto umido attraverso la normale raccolta urbana, ma diventano una risorsa se avviati alla rigenerazione per la produzione di biodiesel. Raccolta: +44% nel 2015

[ Read More ]

Afghanistan, mettete zafferano nei vostri kalashnikov

  L’idea di alcuni veterani dell’esercito americano: produrre zafferano di alta qualità destinato al mercato globale delle spezie. Ristoranti in particolare. Zafferano dell’Afghanistan da coltivare al posto dell’oppio. Questa è l’idea alla base della start up Rumi Spice. Rumi Spice, una start up dall’Afghanistan a Chicago – Così è nata la start up Rumi Spice,

[ Read More ]

Stop allo spreco, avanti con l’educazione alimentare

13 miliardi di euro, l’1% del pil in Italia – Lo spreco alimentare in Italia ammonta ormai a oltre 13 miliardi di euro, l’1% del pil. Lo ha calcolato l’Osservatorio Waste Watcher (Last Minute Market) fondato da Andrea Segrè professore di politica agraria all’Università di Bologna. La ricerca è basata su dati raccolti presso famiglie

[ Read More ]

Biologico, Italia regina dell’export

L’Italia è il principale esportatore al mondo di prodotti biologici, davanti a Olanda, Spagna e Stati Uniti. Il valore stimato (2013) è pari a 1.260 milioni di €. Svizzera, primo consumatore – I consumatori  svizzeri prediligono i prodotti biologici e ne consumano 221 € pro-capite/anno. In Italia i consumatori non vanno oltre i 31 € a testa/anno.

[ Read More ]

Oli essenziali, il mercato della grande bellezza

La domanda globale di mercato per gli oli essenziali è stimata in circa 5,50 miliardi di dollari nel 2014 dovrebbe raggiungere LL9,80 miliardi di dollari nel 2020, con un tasso di crescita annuo del  9% fino al 2020 secondo un recente rapporto. Origine – Gli oli essenziali vengono estratti da una vasta gamma di piante

[ Read More ]

Meno pesticidi nel piatto, ma il bio non è puro

Il 5% dei prodotti agroalimentari ottenuti da agricoltura biologica  contiene residui di pesticidi anche se entro i limiti di legge;  il 95% del bio è sicuro. Lo conferma il rapporto del ministero della Salute sui residui di pesticidi negli alimenti. Diffuso il 16 giugno scorso, si riferisce ai risultati del controllo ufficiale dei prodotti fitosanitari negli alimenti

[ Read More ]

Micotossine emergenti, quando la tossicità è sconosciuta

Le chiamano micotossine emergenti. Non si tratta della M1 trovata nel latte e, di recente, nei formaggi. Né del Don o altre micotossine rilevabili sui frumenti. Nè dell’ocratossina del vino. Le micotossine emergenti sono poco note: solo il 7% degli studi del settore se ne occupa. Eppure preoccupano le autorità sanitarie internazionali per la loro

[ Read More ]