Con gli acidi grassi si invecchia meglio (+ 20%). Una ricerca durata 23 anni. 

Più pesce ricco in omega-3 se vuoi invecchiare in buona salute.

È una conferma e arriva da studio durato oltre 20 anni condotto da Heidi Lai della Friedman School of Nutrition Science and Policy della Tufts University di Boston.

Anche se gli studi sugli omega-3 restano controversi.

Una ricerca lunga oltre 20 anni

Questo ultimo studio è durato quasi 23 anni: dal 1992 al 2015:

  • età media del campione: 74 anni
  • partecipanti: 2.622
  • rilevati 46 tipi di acidi grassi omega-3
  • ancora una ricerca basata sui diari alimentari dei soggetti? No, lo studio ha utilizzato dei biomarcatori per misurare la concentrazione degli omega 3 nel sangue.

 Tra gli acidi grassi Omega 3 rilevati:

  • acido eicosapentaenoico (Epa) presente soprattutto nel pesce
  • l’acido docosaesaenoico (Dha) soprattutto nel pesce
  • l’acido alfalinoleico (ALA) soprattutto in noci, semi e verdure a foglia verde

Cosa hanno scoperto i ricercatori?

Quale acido riduce di più il rischio di invecchiare male (non sani)? Ecco i risultati:

  • rischio inferiore del 24% in anziani con le più alte concentrazioni di Epa
  • riduzione dal 18% al 21% con Dha alias negli anziani con le più alte concentrazioni ematiche.
  • Invece l’acido alfalinoleico (ALA)  non avrebbe effetti sull’invecchiamento attivo.

Quindi, meglio i grassi del pesce perchè, secondo lo studio,

“I grassi provenienti dal pesce reagiscono in modo diverso ai processi nel corpo umano rispetto ai grassi di origine vegetale (es. noci e semi di lino)”

Perché gli omega-3 allungano la vita?

Come spiegano i ricercatori l’effetto degli omega 3? Contribuiscono a regolare:

  • la pressione
  •  la frequenza cardiaca
  •  l’infiammazione

Invecchiamento sano significa una vita…

anziano che fuma la pipa

Invecchiare in buona salute vuol dire:

  • senza malattie croniche
  • con funzioni fisiche e mentali intatte.

Secondo l’Oms, tra il 2015 e il 2050, la popolazione mondiale che avrà superato i 60 anni, raddoppierà   dal 12% al 22%.

Una buona ragione per .

Pesce di mare o allevato?

Se vuoi saperlo ne abbiamo già parlato qui