Un vero cibo nutraceutico. Lo sapevano greci e romani. Oggi sono trendy-cibi. Ma perché?

Ci sono tanti cavoli nel mio orto. Gentile concessione di ma mére: per i miei giochi.

Cavoli neri e  cavolfiori, verze e cavoli cappuccio bianchi e viola, broccoli, cavolini di Bruxelles.

larva di cavolaia

larva di cavolaia

Ovvio che sono bio, chimica-free: Bacillus thuringiensis contro la cavolaia; se non basta, c’è un’alternativa cruenta, ma infallibile: schiacciare le larve fra le dita…pur di salvare i cavoli miei.

Perché tanti cavoli nel mio orto (o nella lista della spesa)?

cavoli vari nell'orto

Voglia di salute. Naturalmente. Lo sapevano già gli antichi che amavano i cavoli come cibo e come medicina:

  • i greci: ad esempio Pitagora come lassativo; oppure Ippocrate, quello che disse: “fai del cibo la tua medicina”
  • e i romani: Catone il Vecchio li prescriveva per malattie degli occhi, lussazioni, fratture e ferite. E soprattutto li riteneva un viagra naturale

Oggi sono trendy: ricercati da chef e vip. Vedi il kale (ne abbiamo appena parlato) e il cavolfiore, anche disidratato.

Di che famiglia sono?

La famiglia dei cavoli qual è? Quella delle crucifere (il fiore è a croce) o brassicacee. Chi c’è in famiglia? Più di un genere:

  • Brassica: cavolo, cavolfiore e gli altri cavoli già elencati per l’orto.
  • Sinapis: es. la senape
  • Raphanus: ravanello, ramolacci e rafani
  • Eruca: come la rucola.

Dentro i cavoli cosa c’è?

I cavoli sono poveri di calorie, ma ricchi di:

  • Fibre
  • vitamine: C, E, K e acido folico
  • minerali: potassio, calcio, fosforo, selenio
  • carotenoidi: pigmenti come beta-carotene, luteina, zeaxantina
  • altri antiossidanti (oltre a carotenoidi e vit. C) come i glucosinolati tipici delle crucifere. La pianta li produce per difendersi dagli attacchi, sull’uomo avrebbero un effetto anti-cancro 

Fibre per regolare l’intestino

kale o cavolo riccio

kale o cavolo riccio

Non solo probiotici per aiutare l’intestino. Anche una dieta sana ricca di verdure, crucifere in particolare.

 Fibre anche per la dieta

Che effetto fa la fibra dei cavoli?

  • Ottima per perdere peso (o per non prenderlo!) perché riduce l’assorbimento dei grassi e dà sazietà
  • Interessante per i diabetici: regola i livelli di zucchero nel sangue. Assieme a un antiossidante, l’Ala (acido alfa lipoico) 

Antitumorali? Da dimostrare

cavolfiore

cavolfiore

La parola magica è glucosinolati

  • circa 130, contengono zolfo e azoto.
  • Con la masticazione e la digestione si trasformano in isotiocianati
  • sembrano regolare la risposta del corpo a stress e infiammazioni
  • hanno proprietà antimicrobiche
  • alcuni sono studiati anche per le proprietà anticancerogene
  • il sulforafano è l’isotiocianato più indagato per le proprietà antitumorali.

Dove sta il problema?

Fanno bene anche al cuore

cavolo cappuccio viola

cavolo cappuccio viola

Cavoli oltre a omega-3 e fiocchi d’avena per la salute del cuore e delle ossa.

Le crucifere sono grandi fonti di vitamina K preziosa per la salute delle ossa e del cuore. Eviterebbe il deposito di Calcio nelle arterie, la K2 in particolare (no, non è una vetta dell’Himalaya).

E alleviano i dolori

Si fanno impacchi di cavoli per alleviare i dolori (è medicina naturale)

Anche per rallentare il declino cognitivo? Pare

Possibile secondo uno studio studio recente.

Ma non ancora sufficiente per stabilire un rapporto di causa-effetto.

 Ma a qualcuno fanno male

cavolo nero

cavolo nero

Consumi troppi cavoli?  I magici isotiocianati possono ostacolare l’assorbimento di iodio da parte della tiroide.

Provato sugli animali; nell’uomo non è stato dimostrato, forse perché i consumi di crucifere dovrebbero essere molto elevati per provocare questi effetti.

Ma non esagerare con la cottura

Il rischio è quello di perdere tutte le sostanze nutritive nell’acqua. Consigliata la cottura a vapore.

cavolo verza

cavolo verza