L’osteoporosi e le fratture ossee possono essere prevenute con un costante consumo di latticini

Più latticini meno fratture alle ossa: la conferma viene da uno studio condotto in Francia sui cittadini over 60 (16 milioni di individui).

  • I latticini contengono maggiori quantità di calcio rispetto ad altri elementi
  • il loro consumo contribuisce al rafforzamento della struttura delle ossa contrastando l’osteoporosi.

Lo studio,  pubblicato sulla rivista “Osteoporosis International” è stato realizzato da un team di studiosi delle università di Maastricht, Liegi, Amiens e Riad e presentato a Firenze al Congresso Mondiale dell’Osteroporosi.

  • Se ogni cittadino francese ultrasessantenne spendesse solo 0,54 euro al giorno in più per consumare latte e derivati, la sanità pubblica potrebbe risparmiare oltre 1 miliardo di euro/anno sui costi di cure e ospedalizzazione legati alla cura dell’osteoporosi.
  • se consumasse almeno due prodotti lattiero-caseari ad alto apporto di vitamina D si guadagnerebbero, complessivamente, 32.500 anni di buona salute.

In Italia uomini sempre più colpiti dall’osteoporosi

Secondo alcune indagini effettuate in Italia la malattia è in aumento soprattutto per gli uomini. in 10 anni il numero assoluto di fratture di femore da osteoporosi in Italia è cresciuto

  • del 27% nel sesso femminile
  • del 36% e in quello maschile

In Italia:

  • circa un quarto della popolazione è over 65;
  • nel 2050, la percentuale di anziani salirà a oltre il 35%.
  • oltre 5 milioni di persone sono affette da osteoporosi
  • circa 2 milioni di anziani non sono autonomi perché affetti da disabilità, spesso provocata da fratture.