Al posto (o abbinate) a patate e riso riducono lo zucchero presente nel sangue. Fino al 35%

Lenticchie nuovo tesoro alimentare Lo promette uno studio dell’Università di Guelph che ha valutato la leguminos)

  • abbinata a patate e riso (perché così si consumano, con gli amidi) 
  • al posto dei carboidrati.  

Un piccolo studio

Dimensione del campione oggetto dello studio. Ridotta: 24 adulti.

Nutrititi con quattro piatti:

          solo riso bianco

          mezza porzione di riso bianco e mezza di lenticchie grandi verdi

          riso e lenticchie verdi piccole

          riso e lenticchie rosse decorticate.

L’indagine è stata ripetuta con altri due piatti:

·       patate bianche da sole

·       patate bianche e lenticchie.

 Risultati: con le lenticchie fino al 35% di glicemia in meno

  • riso e lenticchie riducono la glicemia del 20%
  • la sostituzione delle patate con le lenticchie la fa scendere del 35%.

Perché la scoperta è importante

  • potrebbe aiutare chi soffre di malattie croniche come il diabete
  • migliorare la salute generale della popolazione.

Assorbimento più lento del glucosio: cosa vuol dire?    lenticchie ciotola

Mangiare legumi, come le lenticchie,

  • può rallentare la digestione e il rilascio nel sangue degli zuccheri provenienti dall’amido
  • calano i livelli di glucosio nel sangue.
  • non si verifica il classico picco del glucosio nel sangue tipico diabete di tipo 2.

 Il piccolo studio di un grande paese

L’Università di Guelph si trova in Canada, dove:

  • cresce il 65% delle lenticchie del mondo
  • ma solo il 13% dei canadesi le mangia  tutti i giorni.

 Un nuovo claim salutistico?

Se i dati saranno confermati, se diventeranno un health claim (questa è l’intenzione) dobbiamo prepararci.

Dopo il grano duro saremo invasi anche dalle lenticchie del Canada?

 Lenticchie tipiche italiane (Colfiorito, Castelluccio di Norcia, Altamura ecc) tremate.