Uno studio australiano durato 15 anni su 2.000 adulti

Arance e occhi: che legame c’è? Il loro consumo può rallentare l’invecchiamento della retina. Questione di dieta.

Secondo uno studio australiano mangiando

  • da una a due porzioni al giorno di arance il rischio di degenerazione maculare scende del 60%.
  • anche un’arancia a settimana ha effetti benefici.

Studio condotto da ricercatori del Westmead Institute for Medical Research, Università di Sydney .

Hanno analizzato la dieta di

  • 2.000 ultracinquantenni
  • per 15 anni
  • concentrandosi sul legame tra cibo assunto e il deterioramento della vista legato all’età

Cos’è la degenerazione maculare

La degenerazione maculare è una condizione in cui la macula, la porzione centrale della retina, ha problematiche degenerative che possono compromette la vista in maniera anche grave.

  • Può presentarsi già a 50 anni
  • la sua incidenza aumenta al crescere dell’età.
  • in Italia colpisce circa il 2% della popolazione, più di un milione di persone.
  • ogni anno, in Italia, si verificano circa 63 mila nuovi casi legati all’età.

Flavonoidi, non vitamina C

Tra i cibi ricchi di vitamine e sostanze nutritive a beneficio della salute degli occhi, le arance sembrano essere le migliori. Non è stata rilevata correlazione con altri cibi contenenti flavonoidi come tè, mele, vino rosso.

Contrariamente alle aspettative non è il contenuto di vitamina C a produrre i risultati favorevoli, ma i flavonoidi che hanno dimostrato di ridurre le infiammazioni e lo stress ossidativo nell’organismo.
La ricerca è ancora preliminare e  saranno necessari ulteriori studi sul legame fra arance e degenerazione maculare.