Quale sarà il cibo del futuro?

  • quello che nutre? Troppo poco
  • cibo che nutre e fa bene alla salute? Meglio, ma non basta più.
  • fa bene anche alla società e al pianeta? Ci siamo.
ragazzo sulla spiaggia cibo sostenibile

La parola chiave è cibo sostenibile

  • Trasmette valori e li condivide con noi, i consumatori.
  • Vince perché fa sentire che abbiamo uno scopo nella vita… Una causa sociale.

Seconda parola chiave: differenziazione

  • Il cibo “valoriale” è creativo: tanta innovazione e tanti prodotti lanciati sul mercato
  • e tanto marketing per esprimere in una moltitudine di declinazioni sempre quello: coinvolgimento ambientale e sociale.

Lo racconta l’analisi condotta su oltre 90 mila prodotti specializzati del settore cibo e bevande presenti al  Winter Fancy Food Show di San Francisco dello scorso gennaio. winterfancyfood_logo cibo sostenibile

Macrotendenze del cibo sostenibile

Il report ne individua quattro per il 2019. Termini che hanno già conquistato il mondo della moda:

  • upcycling
  • ethical sourcing
  • biodiversità
  • cause-related products

Upcycling, alias riciclaggio ortaggi deformati cibo sostenibile

Quindi cibi ottenuti da scarti di lavorazione e trasformati in prodotti con un nuovo valore aggiunto.

Un altro modo per ridurre gli sprechi alimentari, un’arma in più per il marketing.

Pochi esempi:

Biodiversità ovvero colture alternative

Il cibo sostenibile è spesso attento a come e dove avviene il processo di produzione. Che dev’essere etico.

Qualche nome da ricordare se non li conosci già: donne africane cibo sostenibile

Prodotti in coppia con una causa sociale

Ad esempio partnership tra un’azienda profit e una no-profit. È ancora cibo etico: dobbiamo sapere sapere dove e come stato prodotto

 pesce essiccato cibo sostenibileAltri trending food  

  •  Alimenti e bevande derivati dalla canapa,  rilassante, sedativa, antiinfiammatoria, antidolorifica.  C’è di tutto: oli, caffè, tè, cioccolatini, prodotti da forno, snack e persino birra e pasta
  • Cibi fermentati vedi ad esempio i “fermenti del vecchio West” 
  • Proteine ​​alternative alla carne: sempre sulla cresta dell’onda le diete ad alto contenuto di proteine. Non solo di origine vegetale
  • Cibi essiccati: tra i prodotti “nuovi” ci sono baccalà e salmone essiccati

E il packaging naturalmente

    • Devi comunicare dei valori? Parti dalla confezione, se vuoi la fiducia dei consumatori e racconta di certificazioni, accreditamenti, benessere degli animali ecc
    • aumentano anche gli imballaggi sostenibili. Di cosa saranno fatti? Vegetali, ovvio. Oppure materiali riciclati o scarti. La ricerca lavora, ad esempio, su bucce di pomodoro, alghe e funghi da convertire in materiali sostenibili.