Per cambiare stagione, rafforzare le difese immunitarie, depurarsi e…mettersi a dieta

Anche la spesa di ottobre sarà di stagione, a catena corta o km zero, da consumare fresca (il più possibile).

E allora ecco una prima selezione di frutta e verdura. A novembre il seguito.

Zucca vuota? No, è ricca di… zucche tagliate e semi

 

Anche una melagrana “al giorno” toglie il medico di torno  frutti melograno su albero

Ecco uno dei frutti più sani del pianeta, un superfrutto, da consumare in chicchi o sotto forma di succo.

  • il   succo combatte l’affaticamento tipico del cambio di stagione,
  • è   un potente antiossidante, riparatore delle cellule
  • è immunostimolante

 

Più carote, meno bastone perchècarote

Cavoli vostri e cavolfiore cavoli e cavolfiore

  • i cavoli sono antibatterici, immunostimolanti
  • consumati a crudo, sono cibi antietà, fonte di vitamina C e potassio
  • ricchi di sulforano, un antiossidante molto studiato contro tumori e infiammazioni
  • il buon contenuto di fibra aiuta l’intestino in caso di stitichezza.
  • una delle maggiori fonti vegetali di calcio quindi consigliati per i bambini e per prevenire l’osteoporosi.

Cachi, la mela d’Orientecachi frutti

Vengono dalla Cina. Sono dolci, ricchi di vitamine (in particolare C), minerali, fibre e antiossidanti. Fanno bene a:

  • cuore e pressione
  • alla vista, merito di vitamina A, luteina, zeaxantina.
  • e riducono le infiammazioni.

Radicchio rosso come l’autunnoradicchi rossi

  • Depurativo e digestivo
  • considerato ottimo anche per rafforzare le difese immunitarie
  • contiene sali minerali, vitamine, polifenoli
  • e fibre

 

Cavolini di Bruxelles da ottobre in poicavolini di Bruxelles

Sono ricchi di fibre, vitamine, minerali e antiossidanti es il campferolo, come il kale

Tra i benefici: