Laura Frabboni è docente all'Università di Foggia (dei corsi di Colture officinali e di Qualità delle produzioni vegetali) e giornalista. I principali temi di interesse e di ricerca sono: le colture officinali, l’utilizzo di oli essenziali, le lavorazioni del terreno, il controllo delle erbe infestanti, l’allelopatia, la biodiversità, le produzioni biologiche.

Fanfaraccio, cos’è questa pianta?

L’officinale che incuriosisce per le grandi dimensioni delle foglie Messaggio di whatsapp con foto: “Laura, tu che ti intendi di piante…che cos’è questa?” .  Altro bipbip con immagine: “Conosci questa pianta…qui in montagna è pieno!? Ancora: “Ma cos’èèèè: Bardana???” Diversi amici negli ultimi tempi mi hanno inviato s.o.s. per riconoscimenti floristici, la pianta era sempre

[ Read More ]

Se il caldo ti butta giù, speziati di più

Sudi molto? Basta condire ad hoc le pietanze per reintegrare i sali minerali persi Rosmarino, timo, salvia, cannella, peperoncino, alloro, pepe…tutte specie aromatiche molto ricche di sali minerali. Calcio, cromo, rame, ferro, magnesio, sodio, fosforo, zinco sono elementi che: rappresentano una parte relativamente piccola del nostro organismo (circa il 6-7% del peso corporeo), ma fanno

[ Read More ]

Basilico? Sì, ma meglio in inverno

Vuoi utilizzarlo come antiossidante o antimicrobico? Meglio raccoglierlo nella stagione più fredda Le virtù del basilico (Ocimum basilicum L.) sono tante: digestive, antispasmodiche, antinfiammatorie, ecc. Vuoi sfruttare le sue proprietà antiossidanti o antimicrobiche? Meglio raccogliere le foglie nei mesi più freddi. La composizione chimica degli oli essenziali del basilico varia in base alla stagione di raccolta

[ Read More ]

Tarassaco, il metaldetector naturale

Metalli pesanti nell’ambiente? Cadmio, cromo, manganese, nichel, piombo e zinco si concentrano nelle foglie di tarassaco Dente di leone, cicoria selvatica, piscialetto, soffione, ingrassaporci, bofarella, pappanonno, cicoria burda, dategli il nome che preferite, ma è sempre lui: il tarassaco! Questa pianta officinale è nota fin dall’antichità per le sue proprietà: antiossidanti, depurative, diuretiche, coleretiche, colagoghe,

[ Read More ]

Piante officinali, più benessere all’ambiente

Vuoi coltivare officinali? Risparmierai lavorazioni del terreno, agrofarmaci e acqua  Le piante officinali, conosciute soprattutto per la loro ricchezza di principi attivi utilizzati in fitoterapia, sono in grado di portare benefici anche a terreno, aria e acqua. Come? Grazie alla loro “rusticità”. Queste specie vegetali, infatti, sono resistenti agli attacchi di molti patogeni, instaurano una

[ Read More ]

Lunga vita e profumo agli alimenti con gli oli essenziali

Antimicrobici naturali ottenuti dalle piante officinali al posto degli additivi chimici. Come dare un taglio alle intolleranze alimentari Quante volte dopo aver scrutato l’etichetta di un prodotto alimentare e aver notato la presenza degli ingredienti “Tizio”, “Caio” o “Sempronio” o altri additivi, abbiamo riposto la confezione sullo scaffale per cercarne e trovarne una senza conservanti?

[ Read More ]

Dalle gemme il cuore del benessere

Non sono pietre, ma boccioli di piante. Curano e prevengono Si chiamano gemmoderivati. Il loro impiego sta aumentando in modo esponenziale anche in Italia (dopo il boom in Nord Europa) per curare e prevenire le malattie con le piante. La gemmoterapia è una branca della fitoterapia che si basa sull’utilizzo dei tessuti embrionali in via

[ Read More ]

Officinali ‘ghiotte’ di senape

  La crescita di alcune piante officinali, tra cui il rosmarino (Rosmarinus officinalis L.), la menta (Mentha x Piperita L.) e la lavanda (Lavandula angustifolia Chaix), è più vigorosa se in campo c’è anche la senape (Sinapis arvensis L.). Sovescio con senape in fiore Più precisamente, effettuando il sovescio* con la senape in fiore molte

[ Read More ]

CANNABIS TERAPEUTICA “Non illudeteci, informateci, ma non toglieteci la speranza”

Sono le parole di Claudia, affetta da sclerosi multipla e fibromialgia. Prima di iniziare ad assumere preparati a base di cannabis era costretta a ingoiare un mix di medicine: antidolorifici,  miorilassanti,  antidepressivi,  ecc… Claudia è intervenuta al convegno “Cannabis Terapeutica e Dolore Cronico – Capire, conoscere, trattare” organizzato a Bologna dall’Associazione malati reumatici Emilia-Romagna (AMRER).

[ Read More ]